.
Annunci online

stefanosoro
parliamone...
calcio
16 luglio 2010
L'ecatombe (annunciata) in Lega Pro

Una ecatombe annunciata, prevedibile, scontata. Ventuno squadre spariscono dai campionati professionistici. La mazzata è arrivata questo pomeriggio dal Consiglio Federale, che ha escluso le società non in regola. Tra queste l’Ancona, che ha giocato la scorsa stagione in serie B, ma anche società gloriose come la Pro Vercelli e altre che per diversi anni hanno varcato le porte della serie A o di quella cadetta, come Perugia e Arezzo. La Sardegna perde addirittura due squadre, Alghero e Olbia, come prevedibile d’altronde visto che entrambe non hanno presentato ricorso. Ecco, allora, un quadro esauriente delle squadre bocciate:

SERIE B: Ancona.
PRIMA DIVISIONE: Arezzo, Figline, Gallipoli, Mantova, Perugia, Real Marcianise e Rimini.
SECONDA DIVISIONE: Alghero, Cassino, Itala San Marco, Legnano, Manfredonia, Monopoli, Olbia, Pescina, Potenza, Pro Vasto, Pro Vercelli, Sangiustese e Scafatese.
 
Con una simile ecatombe, la Lega avrebbe potuto approfittarne per rivoluzionare l’assetto dei campionati, invece tutto è rimandato al prossimo anno. C’è da riflettere molto sulla catastrofe che ha colpito la Lega Pro e, forse, è il caso di rivedere alcune cose. Un calciatore di Seconda Divisione arriva a prendere anche 10mila euro al mese, chissà forse alcuni ne intascano di più. Secondo voi è giusto? Per me no. Poi non lamentiamoci se ogni anno spariscono così tante squadre.
sfoglia
marzo        febbraio