.
Annunci online

stefanosoro
parliamone...
20 settembre 2007
Dopo tre anni Mourinho lascia il Chelsea

 CALCIO  20.09.2007 11.16

José Mourinho non è più l'allenatore del Chelsea. Il tecnico portoghese ha infatti rescisso il proprio contratto, di comune accordo con il club londinese, dopo tre anni alla guida dei Blues.

Comunicato ufficiale
Il club di Londra ha confermato la notizia in un breve comunicato questa mattina: "Il Chelsea Football Club e José Mourinho hanno rescisso il contratto consensualmente oggi (giovedì)". Non è ancora noto il nome del sostituto del 44enne, anche se la BBC ipotizza che la panchina possa andare ad Avram Grant, l’ex c.t. d’Israele, arrivato alla corte di Roman Abramovich quest’estate. Il prossimo impegno del Chelsea è la partita di campionato di domenica in trasferta contro il Manchester United.

Nel Chelsea
Arrivato a Londra nel 2004, Mourinho, dopo la bella esperienza al Porto, ha subito conquistato il titolo mettendo fine a un'attesa di 50 anni per il club londinese, per poi ripetere quel successo nella stagione 2005/06. Con Mourinho il Chelsea ha superato anche il record del Liverpool - stabilito dal 1978 al 1981 - di partite casalinghe senza sconfitta. Attualmente i Blues sono imbattuti da 66 partite allo Stamford Bridge.

Delusioni in Champions League
Al Chelsea non sono invece arrivati successi in Europa. La stagione in Inghilterra non è poi iniziata bene: la squadra ha perso con l'Aston Villa e pareggiato con Liverpool e Blackburn Rovers ed è quinta dopo sei partite. Difficile anche il debutto in Champions League: pareggio interno per 1-1 contro i campioni di Norvegia del Rosenborg. In pochi avrebbero pensato a quella come l'ultima partita del Chelsea con Mourinho in panchina.







permalink | inviato da stefanosoro il 20/9/2007 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
calcio
29 settembre 2006
Coppa Uefa: un super Palermo

Il Palermo di Francesco Guidolin umilia il West Ham con un netto 3-0 e si qualifica per la fase a gironi di Coppa Uefa. Grande il centrocampista brasiliano Simplicio, autore di una doppietta. La terza rete è stata siglata da Di Michele. Inglesi bene per un tempo, poi il crollo. Chissà se ora Zamparini sarà contento della sua squadra...

Passa il turno anche il Parma dei giovani, che batte 1-0 al Tardini il Rubin Kazan, bissando il successo dell'andata. Il gol della vittoria è stato segnato da Paponi in apertura di secondo tempo. Vittoria in Austria per il Livorno, che ha battuto il Pasching 1-0 grazie al gol di Bakayoko. Saluta la Coppa Il Chievo, che vince 2-1 (ai tempi regolamentari 2-0) contro lo Sporting Braga, ma non basta per ribaltare il risultato dell'andata.




permalink | inviato da il 29/9/2006 alle 12:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
calcio
22 settembre 2006
Chi vince lo scudetto? Le percentuali

Ecco che vi propongo un pò il mio parere sul campionato di serie A... Ovviamente la domanda è: chi vincerà lo scudetto? Certo, il primato solitario del Palermo soprende e non poco, e in un certo senso rimescola le carte, soprattutto se si considera che il Milan ha colmato il gap della penalizzazione può sperare in una riduzione di punti di penalità...

Quindi, ecco le mie percentuali:

Inter 35%
Milan 30%
Roma 20%
Palermo 15%

Ora aspetto le vostre opinioni...




permalink | inviato da il 22/9/2006 alle 15:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
calcio
7 settembre 2006
Torino: via De Biasi, ecco Zaccheroni

Un fulmine a ciel sereno in casa Torino, anche se la notizia era già nell'aria sa qualche giorno e circolava insistentemente. Da questa mattina Gianni De Biasi non è piu' l'allenatore del Torino. La società granata, appena promossa in serie A, ha deciso di esonerarlo ad appena tre giorni dal debutto ufficiale della squadra contro il Parma. 

De Biasi è il tecnico che ha riportato il club granata nella massima serie (terza promozione per lui in A) con una squadra costruita in appena una settimana per il fallimento della precedente società. L'ex tecnico del Toro paga il pessimo precampionato di quest'anno, nonostante una faraonica campagna acquisti. Sulla panchina del Torino arriverà Alberto Zaccheroni. Dato vicino alla Juve nel corso di questa estate, Zaccheroni ha guidato in A l'Udinese, la Lazio, il Milan  e l'Inter. L'avventura con i nerazzurri si è conclusa nel 2004.




permalink | inviato da il 7/9/2006 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
24 agosto 2006
La Juve ricorre al Tar. Ora rischia

 SCANDALO CALCIO

Non sono bastati gli avvertimenti di ieri della Figc, perchè la Juventus ha deciso di andare per la propria strada. E come promesso, stamani a Roma la società bianconera ha presentato ricorso al Tar del Lazio contro la sentenza della Corte federale sulla vicenda che ha sconvolto il mondo del calcio (retrocessione in serie B con penalizzazione di 17 punti, revoca degli ultimi due scudetti e tre giornate di squalifica del campo).

I duri avvertimenti della Figc, che aveva assicurato alla Fifa sanzioni per chi avesse violato la clausola compromissoria, non hanno evidentemente dissuaso la società bianconera, che ha dato seguito a quanto deliberato dal consiglio d'amministrazione di lunedì scorso, ricorrendo alla giustizia ordinaria dopo il fallimento del tentativo di conciliazione con la Figc di quattro giorni prima. La Juventus ritiene "ingiustificata la gravità delle sanzioni" e che vi sia stata "mancanza di equità di trattamento rispetto a tutti gli altri club concorrenti" da parte della giustizia sportiva. Il ricorso al Tar aveva spiegato il club non esclude però di "valutare nei tempi consentiti il ricorso alla Camera arbitrale del Coni".




permalink | inviato da il 24/8/2006 alle 13:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre