.
Annunci online

stefanosoro
parliamone...
22 gennaio 2006
Se questa è tv....

Neanche il tempo di cominciare, e la puntata di oggi di Domenica In prende subito una deriva irrimediabilmente trash. Lite in diretta fra due dei più apprezzati rappresentanti del genere, Adriano Pappalardo e Antonio Zequila: il primo "parla male" della madre del secondo e quello, davanti alle telecamere, replica "Ti uccido". Con Mara Venier costretta a scusarsi in diretta "con i bambini e le famiglie".

Il direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce "deplora vivamente" l'episodio, avvenuto "in un orario protetto e tradizionalmente destinato a un pubblico familiare" e definisce deplorevole anche "che la lite sia stata lasciata degenerare e la trasmissione non sia stata interrotta: questi spettacoli sono assolutamente incompatibili con la linea editoriale di RaiUno e con i principi del servizio pubblico. Domani - continua - verrà avviata un'inchiesta interna per accertare la dinamica e le responsabilità. E' stata data comunque disposizione che sin da ora coloro che sono stati protagonisti della lite televisiva non siano più invitati nelle trasmissioni di RaiUno".

Una rissa verbale incontrollata, quella che si è scatenata fra l'ex naufrago dell'Isola dei famosi, Zequila, e il cantante (ed ex naufrago anch'esso, ma dell'edizione precedente) Pappalardo. La prima frazione del contenitore domenicale, quella condotta da Mara Venier, era stata dedicata al tema "la raccomandazione", sullo spunto di alcune affermazioni fatte dallo stesso Pappalardo nella scorsa puntata del programma, quando aveva affermato che al Festival di Sanremo "tutti hanno qualche santo in Paradiso"

Ma oggi, dietro le quinte, prima di entrare in studio, all'insaputa di autori e conduttrice, i due si sono scamniati alcune battute pesanti e, a quanto pare, lo stesso Pappalardo si sarebbe rivolto a Zequila con espressioni del tipo: "Per avere successo passeresti sul corpo di tua madre". E Zequila, una volta in diretta, alla prima occasione si è rivolto con toni duri a Pappalardo: "Come ti permetti di dire certe cose? Io ti spacco la testa, ti uccido.... Non ti permettere più di parlare di mia madre...".

Mara Venier non è riuscita a mantenere la calma e si è approfittato di una stacco pubblicitario per ricomporre l'atmosfera, quando Pappalardo oramai non c'era più. Poi, le scuse della conduttrice: "Purtroppo a volte accadono cose che anche per la padrona di casa sono incontrollabili. Farò il possibile - ha concluso Venier - perché non accada mai più una cosa simile, cercherò di controllare sempre in prima persona quello che accade anche dietro le quinte. Chiedo ancora scusa".

Per completezza di informazione, va ricordato che già domenica 15 gennaio, nel corso del programma, c'era stato un battibecco fra i due "opinionisti": "Se vuoi cantare senza raccontare gli affari tuoi - aveva detto Pappalardo - non hai successo, io amo mia moglie da trent'anni, per avere successo dovrei trovare un'amante". Quindi, l'intervento telefonico di Laerte, figlio di Pappalardo: "Non sono stato raccomandato da mio padre per lavorare". E Zequila: "Non so che cosa tu abbia fatto nella vita, io ho fatto un sacco di cose, ho lavorato anche in teatro. Ho fatto l'Isola e mi sono messo in mutande, ma non so - ha concluso, replicando al figlio del cantante - se tuo padre potrebbe permetterselo".

Se questa è televisione siamo messi male, davvero male....




permalink | inviato da il 22/1/2006 alle 20:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
28 dicembre 2005
IO L'HO VISTO: Ti amo in tutte le lingue del mondo

Ieri dopo parecchio tempo sono andato al cinema (vado solamente nel periodo natalizio o quando c'è qualche film davvero interessante). Nell'unica sala dell'unico cinema (ebbene si, solo una sala per una città di circa 45000 abitanti...) di Alghero era in programmazione l'ultimo film di Pieraccioni, Ti amo in tutte le lingue del mondo. Leonardo Pieraccioni è Gilberto, un quarantenne che divorzierà dalla moglie (diciamolo pure: troia) che insegna ginnastica in un liceo e Paolina (Maria Giulia Gorietti) è una sua alunna, innamorata follemente di lui. La ragazzina lo vuole, lo ama: glielo scrive in TUTTE LE LINGUE DEL MONDO su dei foglietti che gli fa trovare dappertutto. Gilberto non sa più come fare ad arginare quella sedicenne caparbia e determinatissima. Paolina minaccia pure di ucciderlo dovesse scoprire che lui ha un’altra. E un'altra donna c'è, ed è la bella Margherita... Cateno (Giorgio Panariello) è invece il fratello balbuziente di Gilberto. Lui gli affari suoi non se li fa mai e racconta tutta la storia di Gilberto ad un gruppo di amici curiosissimi che si ritrovano nella lavanderia della piccola città, per ascoltare i fatti del professore. Cateno racconta di quell’amore da adolescente, narra di quella donna bellissima che ha rapito il cuore del fratello, spiega che il professore di matematica (Rocco Papaleo), collega di Gilberto, ha iniziato a vedere di nascosto proprio la ex moglie di Gilberto, conosciuta in un locale molto particolare... Insomma, questa è a grandi linee la trama del film. Devo ammettere che il film mi è piaciuto, nonostante qualche recensione che ho letto in alcuni giornali gli dia l'insufficienza. Forse sono lontani i tempi de Il Ciclone e di Fuochi d'artificio, però il mio giudizio è più che sufficiente.

 VOTO: 6.5




permalink | inviato da il 28/12/2005 alle 12:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
24 dicembre 2005
Venezia per Elton

 GOSSIP  24.12.2005 16.26

I due sposi novelli, Elton John e David Furnish, stanno festeggiando la luna di miele a Venezia, nella lussuosa residenza di proprieta' del cantante sull'isola della Giudecca e con vista sul Canal Grande. Il giornale inglese 'Sun' pubblica una foto dei due, avvolti nei cappotti e visibilmente sorridenti, che a bordo di un motoscafo in legno si sono fatti portare fino a Piazza San Marco. Inevitabile lo scompiglio tra i turisti: ma i due non si sono lasciati scomporre e, salutati i passanti, hanno anche posato per le fotografie. Secondo il 'tabloid, e' stato David a organizzare il soggiorno a Venezia - i due sono partiti subiti dopo le nozze- per evitare che il neo-sposo si rituffasse subito nel lavoro.




permalink | inviato da il 24/12/2005 alle 16:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
23 dicembre 2005
Il sogno non finisce, continua...

Sembrava che Mediaset fosse seriamente intenzionata a chiudere i battenti del reality "Campioni, il sogno", invece alla fine è Ciccio Graziani a portare una buona notizia per i giocatori del Cervia nello spogliatoio dello stadio Kennedy di San Lazzaro, poco prima di affrontare il Boca. "Ragazzi, continueremo a toglierci tante soddisfazioni", ha detto Graziani ai suoi. Il sogno, dunque, per i giocatori del Cervia continua. Restano le dirette domenicali, così come le strisce pomeridiane, che dal 9 gennaio andranno in onda alle ore 13.30, e resta soprattuto la possibilità per tre calciatori di vincere il reality e andare a sostenere il prossimo ritiro estivo con Juventus, Milan e Inter.




permalink | inviato da il 23/12/2005 alle 18:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
14 dicembre 2005
Sky ad alta quota

Sky supera quota tre milioni e mezzo di abbonati. Ne dà notizia una nota dell'azienda che arriva a dodici mesi dal raggiungimento di quota 3 milioni, annunciata lo sorso anno a novembre dopo 16 mesi dal lancio della piattaforma satellitare. Tom Mockridge, l'amministratore delegato di Sky Italia, ha colto l' occasione per congratularsi in particolare con i canali che hanno vinto ieri l'Hot Bird TV Award di Eutelsat ( RaiSat Ragazzi, RaiSat Cinema World, Leonardo, Espn Classic Sport e Planet, Sky Sport, Sky Vivo, Sky Cinema Classic). Sky ha anche confermato la nomina dell'australiana Kathryn Fink a Direttore Programmi della propria piattaforma digitale. Come in passato, i canali sportivi di Sky continuano a riportare a Giovanni Bruno ed i canali news ad Emilio Carelli.




permalink | inviato da il 14/12/2005 alle 13:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre